• Consulenza Aziendale

IL PIANO NAZIONALE "TRANSIZIONE 4.0" RIDISEGNA IL CREDITO D'IMPOSTA R&S

Con la Legge di Bilancio 2020 il credito d'Imposta R&S sono stati stabiliti nuovi parametri e nuove regole per accedere alla facilitazione prevista dal MiSE.



Negli anni scorsi il credito d'imposta per chi investita in Ricerca e Sviluppo ha ottenuto un buon successo e dato una spinta abbastanza marcata a questo tipo di investimenti. Le aziende, anche di piccola dimensione, hanno investito in progetti di ricerca per sviluppare nuovi prodotti e nuove possibilità di competere sui mercati internazionali.


La Legge di Bilancio 2020 ha di fatto ridisegnato la procedura di accesso alla misura prevista dal MiSE, cambiando anche l'entità del credito d'imposta fruibile dalle imprese che investono in Ricerca e Sviluppo.


Il nuovo credito d'imposta ha previsto tre diversi ambiti di applicazione con diverse aliquote. Vediamo nel dettaglio i nuovi parametri:

  • Attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico:

il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 12% delle spese agevolabili nel limite massimo di 3 milioni di euro.

  • Attività di innovazione tecnologica finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati:

il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 6% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 10% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro in caso di attività di innovazione tecnologica finalizzate al raggiungimento di un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0.

  • Attività di design e ideazione estetica per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari nei settori tessile e della moda, calzaturiero, dell’occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica, e altri individuati con successivo decreto ministeriale:

il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 6% delle spese agevolabili nel limite massimo di 1,5 milioni di euro.


Pegasus Consulting ha realizzato una pratica brochure esplicativa del "nuovo credito d'imposta r&s" per gli utenti del nostro sito. Per poterla ricevere si può scrivere a info@gruppopegasus.it oppure telefonare al n. 0692915346




12 visualizzazioni0 commenti